Pancia piatta starts now!

Mezzo busto di una donna con pancia scoperta: mani che si uniscono sotto l'ombelico mentre tengono un metro per misurare la circonferenza del ventre

Ecco qualche semplice esercizio per eliminare il grasso addominale!

La pancia piatta è il sogno di ogni donna e di ogni uomo! Soprattutto quando arriva la stagione estiva e la prova costume mette un po’ d’ansia, l’allenamento addominale è il più gettonato! Ma per essere efficace, è necessario scegliere gli esercizi corretti ed eseguirli nel modo giusto, oltre a seguire una dieta alimentare equilibrata, che non per forza elimini i carboidrati che tanto amiamo.

Ecco qui un semplice circuito di 12 minuti che può esserti d’aiuto nelle prime settimane di allenamento per rassodare la tua pancia.

Come lavoreremo?

  • 45 secondi di lavoro;
  • 15 secondi di pausa.

Materiale necessario?

Solo un tappetino e la tua playlist preferita!

Non ha un tappetino da fitness? Amazon offre una vastissima scelta:

Iniziamo la nostra missione pancia piatta!

Primo esercizio – Crunch gambe alternate

Mai sentito parlare di crunch? Forse non lo conosci con questo nome, ma quasi sicuramente è il primo esercizio che avrai fatto per allenare il tuo addome. Le sue evoluzioni sono tantissime, proprio per renderlo meno noioso e sempre più efficace. Quindi, passeremo subito agli esercizi divertenti: posizione supina, mani sotto i glutei, gambe alzate tese perpendicolari al pavimento, punte dei piedi tese. Fai oscillare una gamba alla volta, fino a sfiorare il pavimento: sale una, scende l’altra, controllando il movimento. Mi raccomando: per ottenere la pancia piatta in tempi non troppo lunghi, è fondamentale che l’addome sia sempre in contrazione e la schiena sia aderente al pavimento; inspira ed espira durante l’esercizio: non trattenere il fiato!

Posizione supina con gambe tese a perpendicolari al pavimento per addominali per pancia piatta; braccia vicino al busto e aderenti al pavimento e mani sotto i gluteiPosizione supina movimento alternato in alto e in basso delle gambe in elevazione; mani in appoggio sotto i glutei

Secondo esercizio – Crunch inverso

La posizione è la stessa del primo esercizio ma ora le gambe scendono e salgono insieme. Scendi fin dove riesci cercando di sfiorare il pavimento. Controlla discesa e salita! Senti la pancia lavorare? Questo esercizio è uno dei più gettonati per la pancia piatta e, inoltre, fa lavorare anche le gambe.

Posizione supina: gambe unite e tese a 40 gradi con mani sotto i glutei in appoggio

Terzo esercizio – Il portafoglio

Posizione supina, mani sotto i glutei, gambe a 90 gradi: alza i glutei cercando di portare le gambe vicino al petto e torna lentamente alla posizione iniziale. Posizione con gambe piegate a 90 gradi e mani sotto i glutei

Posizione supina: gambe piegate a 90 gradi con ginocchi aderenti al petto; mani sotto i glutei

Quarto esercizio – The hip circle

Sempre a pancia in su e con le mani sotto i glutei, tenendo le gambe tese e sollevate cerca di disegnare un cerchio, prima da una parte e poi dall’altra. Esegui un cerchio il più ampio possibile. Così è più faticoso, ma ricorda: obiettivo pancia piatta!

Posizione supina: gambe tese in elevazione a 40 gradi e rotazione delle stesse; mani sotto i glutei

Quinto esercizio – La candela

La posizione è la stessa, gambe tese quasi a 180 gradi; porta in alto i glutei spingendo in su come se dovessi toccare un punto immaginario. Controlla sempre salita e discesa.

Posizione supina: spinta delle gambe tese verso l'alto con glutei leggermente sollevati da terra per la spinta

Stanco?

Ultimo esercizio!

Sesto esercizio – La forbice

Gambe dritte perpendicolari al pavimento: apri e chiudi le gambe facendole sendere fino a sfiorare il pavimento. Non fermarti: ora bisogna risalire! Se provi a mettere una mano sulla pancia, sentirai quanto è contratta! Se così non fosse, concentrati e focalizza le tue energie sull’addome. Meno l’addome è contratto, più l’obiettivo pancia piatta è lontano.

Posizione supina con movimento a forbice delle gambe tese che salgono e scendono; mani sotto i glutei

Mi raccomando: ricordati di respirare e tenere la schiena ben aderente al tappetino.

Se pensavi di aver finito mi dispiace deluderti: via con la seconda serie!

Una volta completato il circuito ricordati di fare stretching, così da rilassare i muscoli e migliorare la tua flessibilità muscolare. Per una pancia piatta e tonica è importante allungare e rilassare i muscoli dando loro il giusto riposo.

Scritto da:
Anna Tombolan